Chi è Carapina

Chi è

Carapina

Non chiamatela Gelateria, Carapina è molto di più. È uno stile di vita, un modo di intendere il gelato che va oltre alla comune idea di un cono da passeggio o di un dolce da fine pasto. Il Gelato Carapina racchiude in sé una contaminazione di esperienze, di visioni, di emozioni che riuniscono intorno al gelato i più svariati mondi: dall’alta ristorazione all’arte, dalle produzioni artigianali alla cultura del bello, del gusto, della vita, del vivere il presente.

“…non smettete mai di essere curiosi…”

“…non smettete mai di essere curiosi…” è il titolo del video proiettato il 6 marzo 2016 a Milano prima dell’intervento che Simone Bonini ha tenuto nell’ambito della giornata di apertura di Identità Golose, il Congresso di cucina d’autore che in questa edizione aveva per tema “La forza della libertà”.

“…non smettete mai di essere curiosi…” è anche una frase a cui Simone Bonini è molto legato a tal punto da farla diventare il claim di Carapina:  richiama la sua storia personale e la sua innata curiosità che ha portato all’interno del suo modo di fare e di pensare al gelato, di comunicarlo e di proporlo negli store di Firenze e Roma. Al video ha fatto un regalo Andrea Lucatello, voce storica di Radio Capital: la voce narrante è infatti la sua.

Simone Bonini


Simone Bonini approda al mondo della gelateria quasi per caso. Imprenditore proveniente da un altro settore, ma da sempre appassionato gourmet, nel 2008 decide di aprire Carapina e di iniziare una nuova “avventura” professionale per seguire l’interesse e l’amore che nutre verso il mondo del cibo. E così si rimette in gioco e inizia una nuova vita: studia, impara, sperimenta e scopre poco alla volta i tanti segreti del gelato artigianale.
Toscano di nascita e di spirito, vero e proprio talent scout delle migliori eccellenze italiane, segue con passione e curiosità ogni aspetto del suo lavoro. Tenace, deciso, creativo è un “portatore sano di idee”, come ama definirsi. E i suoi gelati lo rispecchiano: mai banali, nascono dalle migliori contaminazioni di prodotti, di gusti, di esperienze, di emozioni.

La Storia


Carapina nasce nel 2008 a Firenze come una vera e propria startup per volere del suo fondatore, l’imprenditore Simone Bonini. L’attività di ricerca e sperimentazione legata al mondo del gelato inizia due anni prima, quando Bonini capisce che questo settore è statico, legato a vecchi stereotipi e concetti incapaci di comunicare la freschezza dei prodotti, la loro stagionalità, il territorio di provenienza. Nasce così nella sue mente un nuovo format, un nuovo modo di immaginare il gelato: prende vita il Gelato Carapina.
Il primo locale apre a maggio 2008 in piazza Oberdan a Firenze e fin da subito fa tendenza nel mondo della gelateria. Tutto ciò che si trova al suo interno diventa una chiave di svolta per il settore:

Arredamento: moderno ed elegante, tinte pastello, frasi evocative alle pareti, schermi che mostrano le varie fasi di lavorazione del gelato
Banco a pozzetti: abbandonato da tutti, anticipa quello che sarà il filo conduttore negli anni a venire
Filosofia: stagionalità, pochi gusti, filiera corta, un occhio al commercio equo e solidale
Laboratorio: completamente a vista, una novità assoluta per il settore
Tipologia di vendita: non si vende solo gelato, ma fin da subito Carapina si apre a una serie di prodotti artigianali mai stati presenti prima nelle gelaterie.

Ma cosa contraddistingue da sempre Carapina? Una lavorazione con materie prime di qualità (spesso locali), prodotti rigorosamente di stagione, pochi gusti che si alternano quotidianamente, l’ideazione e la paternità di quello che è stato definito il Gelato Gastronomico, oggi interpretato e proposto da diverse realtà italiane, tanto da essere considerato la nuova frontiera del gelato anche e sopratutto nella ristorazione. Simone Bonini ci crede a tal punto da creare un gusto che racchiuda e presenti il gelato in una forma insolita, come dolce ma anche come salato: IGrandiFormaggiItaliani sempre in vendita in negozio tanto da diventare identificativo di Carapina. Tanta è la ricerca e tanta l’attenzione per la salute che qui vengono studiati i gusti e i sapori per chi ha intolleranze, per chi è celiaco o più semplicemente per chi svolge attività sportiva.

Due anni dopo la prima apertura, nel marzo 2010, Simone Bonini apre il secondo punto vendita: Carapina arriva in pieno centro storico a Firenze, a due passi da Ponte Vecchio. Stessa tipologia di negozio, stesso linguaggio e identico modo di interpretare il gelato, che ormai diventa una vera e propria firma ricercata dai clienti fissi e dai più attenti gourmet: sia nei gusti classici che in quelli salati (come i formaggi), o in abbinamento al vino, allo champagne, ai salumi, alla pasta, ai prodotti più disparati di gastronomia…

Nell’aprile 2014 Carapina apre il terzo punto vendita, questa volta a Roma, con un locale che rispecchia la filosofia dei due negozi di Firenze. Arredamento moderno, pannelli esplicativi sulla stagionalità della frutta e dei gelati proposti, offerta limitata a una quindicina di gusti, utilizzo di pozzetti per valorizzare e mantenere stabili le caratteristiche organolettiche del gelato, una produzione rigorosamente artigianale frutto dell’utilizzo di materie prime di assoluta qualità, vendita di produzioni artigianali di piccole realtà del territorio, caffetteria da asporto con bicchierini e cialde completamente riciclabili.
Contemporaneamente effettua un restyling ai negozi di Firenze adeguandoli al nuovo negozio di Roma, via le frasi evocative e spazio al logo che si trasforma in tramezzino, finger food, birra, caffè, brioche, pasta e molto altro.

È iniziato un nuovo corso, Simone ribalta di nuovo tutto il concetto di gelateria. Il 2015 è l’anno dell’apertura di un temporary store a Milano. Il 2016 del Carapina Food Truck on the road con il suo stile inconfondibile fatto di eleganza e semplicità. Il 6 marzo 2016 Bonini è stato inoltre tra i quattro relatori di Identità Golose nell’ambito della seconda edizione di Identità di Gelato. Dal 3 agosto 2016 Simone Bonini è uscito in tutta Italia per i tipi di Giunti il suo libro Il gelato a modo mio.

Il 2017 vede Carapina rinnovarsi di nuovo, puntando ancora di più sulle forniture a strutture del settore lusso, a locali di alta gamma, alla vendita sul vintage Food Truck e a una vera e propria scuola di gelato gastonomico che nascerà direttamente nello storico negozio di piazza Oberdan a Firenze, dove tutto è nato appena nove anni fa. Il 4 marzo Simone Bonini è stato ancora una volta relatore di Identità di Gelato sul palco milanese di Identità Golose. Oltre che in piazza Oberdan, per tutta la stagione estiva 2017, il gelato Carapina si trova sul Food Truck Carapina al Lungarno del Tempio, in uno degli spazi aperti più belli di Firenze.